Oggi vi parleremo di questa grande opportunità: la possibilità di accendere dei mutui di ristrutturazione e di godere allo stesso tempo di importanti agevolazioni fiscali, un’opportunità in più per ristrutturare la casa di famiglia. Il legislatore ha infatti previsto forme di sostegno ed agevolazione per proprietari che intendano investire in queste strutture per renderle abitabili o con l’obiettivo di un recupero architettonico-ambientale, nonchè per usufruire dell’immobile a fini turistici; la normativa in questione fa riferimento alle leggi L.1552/1961 art.3 e L. 352/1997 art.5, e successive disposizioni applicative.

Questa attenzione del legislatore è motivata dal desiderio di salvaguardare un patrimonio di valore inestimabile e di promuovere a livello turistico il nostro paese, soddisfacendo così un interesse comune. Il proprietario che vorrà investire sulla ristrutturazione di una villa storica potrà beneficiare delle agevolazioni contributive e creditizie approvate dal Ministero; nella pratica avremo quindi che:

  • il cliente potrà ottenere un importo che coprirà fino al 100% dei costi effettivi dell’investimento, con una durata fino a 15 anni, estendibile a 20 anni in via eccezionale, incluso un periodo massimo di due anni di preammortamento;
  • il tasso potrà essere ovviamente sia variabile (euribor 6m + spread da concordare) che fisso (parametrato all’irs di periodo + spread da concordare).

Un’occasione da non perdere per i proprietari di ville antiche che necessitano di una ristrutturazione e che potrebbero rappresentare per il proprietario, un intelligente investimento a lungo termine assai conveniente.

Se anche tu sei interessato a ristrutturare la tua casa o il tuo immobile, affidati a noi de I Mastri Fornaciai, ti offriamo una consulenza gratuita per la realizzazione della tua opera. Contattaci gratutamente e senza impegno compilando la form qui sotto.