Per una pulizia ottimale e pienamente ecosostenibile del tuo pavimento o delle tua mura in cotto si sta sempre più affermando la tecnica della criosabbiatura, anche conosciuta come ‘ghiaccio secco

La criosabbiatura, o anche sabbiatura criogenica, sfrutta le proprietà dell’anidride carbonica allo stato solido per pulire diversi tipi di materiali, tra i quali il cotto, interessati da patine contaminanti di varia natura.

Il processo di trasformazione è semplice: l’anidride carbonica viene trasformata in ghiaccio secco mediante compressione fino ad arrivare alla sua liquefazione alla pressione di 200 bar, a temperatura ambiente costante. Una volta liquefatta, la CO2 viene solidificata e in fine ridotta in pellet.

Grazie alla proprietà di sublimare il lavaggio tramite criosabboiatura si può definire a secco: non rilascia residui di umidità come avviene invece usando ghiaccio d’acqua (idrolavaggio).

Ma quali sono i vantaggi rispetto ad altri trattamenti? Eccone alcune:


  • sgrassa senza detergenti chimici
  • riduce il volume dei rifiuti derivabili dal processo di pulizia e non ne genera di speciali pericolosi
  • non è tossica per l’operatore
  • non è infiammabile e non conduce elettricamente
  • è compatta e versatile: l’attrezzatura di pulizia è perfetta per oggetti che non possono essere rimossi per le loro grandi dimensioni
  • è la tecnologia ideale dove l’acqua (per esempio nelle vicinanze di cabine elettriche o pulizia di motori elettrici in loco), la sabbia o altri prodotti di pulizia non sono permessi
  • è un biocida ecosostenibile rispetto il trattamento chimico
  • è meno invasiva della microabrasione meccanica
  • è relativamente rapida (80% in più dei metodi tradizionali)
  • non necessita di una fase posteriore di asciugatura
  • è applicabile in qualunque stagione, anche con temperature prossime allo zero
  • consente interventi di precisione (diversi ugelli e pressione di erogazione)
  • non richiede delimitazione di ampie zone attorno al cantiere
  • consente di ottimizzare i tempi di lavoro in quanto il bisogno di smontaggio e di riassemblaggio delle parti del macchinario è semplice e rapido

Una soluzione per la pulizia del tuo pavimento in cotto sicuramente conveniente, poiché l’anidride carbonica non è un gas velenoso, è poco costosa e facilmente immagazzinabile.



Una soluzione perfettamente ecosostenibile proprio come il nostro cotto fatto a mano, quello de I Mastri Fornaciai, nel pieno rispetto dell’ ambiente che ci circonda.

Gli elementi che compongono il nostro cotto fatto a mano sono esclusivamente acqua ed argilla pressata, lavorata interamente a mano dalle abili mani dei nostri mastri, lasciato ad essiccare all’ aria aperta, per poi essere cotto, a catasta, in forno alimentato a metano, il quale non produce fumi tossici. Lo stesso cotto non produce residui nocivi né per noi né per la natura che ci circonda!

La cottura avviene a più di 1150°, a tale temperatura il silicio presente nelle nostre argille sublima, creando in superficie uno strato vitreo che lo rende inattaccabile, perfettamente carrabile, ingelivo, per questo possiamo usarlo sia per gli interni che per gli esterni senza alcuna paura.

La particolarità del nostro cotto è anche il colore, essendo totalmente stonalizzato dal giallo paglierino al rosa antico, ciò dovuto alla cottura a canasta ed in particolare alla vicinanza alla fonte di calore.

Noi de I Mastri Fornaciai, produttori di cotto antico fatto a mano, lavorando solo su ordinazione, siamo in grado di esaudire ogni richiesta dei nostri clienti, realizzando pavimentazioni che sono delle vere e proprie opere d’arte.

Scegliere il nostro pavimento in cotto fatto a mano equivale allora al desiderio di tramandare l’eredità lasciataci dai nostri nonni, oltre ad avere a cuore l’ambiente che ci circonda, essendo il cotto un prodotto completamente ecocompatibile, prodotto nel completo rispetto della natura.