Dalla rivista Ville e Casali:
A Borghetto Scerza, immersa nel fitto di diciotto ettari di ulivi secolari, la villa dell’architetto Giuseppe Milizia sorge dove anticamente c’era un pagliaio, nucleo originario della proprietà. Oggi, l’elegante abitazione di 340 mq, con trasparenti pareti a vetro, allude in ogni dettaglio alle bellezze d’Oriente e della Magna Grecia. Anche nel salone di gusto newyorchese, con citazioni art déco, le influenze di Messapi, Arabi e Greci, dove si trovano il camino in maiolica bianca e nera e una porta marocchina antica quattro secoli. I temi cromatici dominanti sono il bianco e il tortora. Tutti i mobili, in stile ultramoderno, sono stati disegnati da Milizia. Lo spazio all’arte è concesso a pochissimi quadri sempre collocati su pannelli bianchi, e, nel giardino, le sculture di Antonio Cavallo che risaltano sulla facciata esterna della casa, rosso scuro come il colore della terra pugliese.

Case di prestigio come quelle che utilizzano il nostro cotto, di raffinata qualità, prodotto con tecniche particolarissime che lo rendono unico e indistruttibile.